Dove mangiare alle Cinque Terre

Dopo aver letto I prodotti tipici delle Cinque Terre puoi proseguire con la lettura di questo articolo, in cui ho selezionato i migliori ristoranti delle Cinque Terre.

Ristoranti

CIAK

Sulla piazza di Monterosso, Ciak è una garanzia che dura ormai da quarantacinque anni.

Merito di un servizio cordiale e di una cucina generosa. Molti dei loro piatti vengono infatti serviti, da sempre, in un pentolone di terracotta. Delizioso il risotto ai frutti di mare o quello al nero di seppia, ma non deludono nemmeno le paste. In abbinamento i vini delle Cinque Terre.

Dove: Piazza Don G. Minzoni, 6

Enoteca Internazionale

Impossibile non sedersi anche solo per un calice, prima di dedicarsi agli acquisti delle tante prelibatezze in vendita in questo bel negozio. Quella della famiglia Barbieri è stata la prima enoteca ad aprire nel paese di Monterosso al Mare. La ricca lista di etichette (non solo italiane) negli anni si è arricchita di chicche e piccole produzioni che i bravi proprietari hanno scovato una a una. A impreziosire il tutto, poi, ci hanno pensato scaffali colmi di oli di gran qualità, paste artigianali, sughi. Con il calice di vino, concedetevi la bella selezioni di salumi e formaggi o le ottime bruschette.

Dove: Via Roma, 63

Miky

La cucina della famiglia De Fina è in ogni caso all’altezza delle aspettative. Intanto con i piatti della tradizione locale, a partire dalle acciughe di Monterosso in varie preparazioni, per proseguire con gli spaghetti ai frutti di mare, preparati con i mitici muscoli di Portovenere, piccoli ma dal sapore unico. Ampia carta dei vini e selezione di prodotti locali. Per pit stop più informali consigliamo La Cantina di Miky, a pochi passi.

Dove: Via Fegina, 104

Street Food

Il Bocconcino

Localino piccolissimo all’uscita dalla stazione di Monterosso al mare che serve street food di alta qualità, porzioni abbondanti a prezzi piccini. Ogni singolo fritto è preparato al momento, per questo spesso è possibile trovare un po’ di fila, ma ne vale assolutamente la pena.

Dove: Via Fegina, 52

Ristoranti

Belforte

Da sempre gestito dalle famiglie del luogo è stato rinomato per la sua incredibile posizione prospiciente il mare e per la sua cucina tipica, fatta di prodotti locali e delle più famose ricette Liguri. Vecchi sapori degli orti liguri, fatti solo di cose semplici ben messe insieme, il gusto del pesce preso la mattina dal pescatore nel mare antistante gli scogli di Vernazza, il piacere di cucinare per gli altri perchè stiano bene.

I piatti forte sono: gli spaghetti alla ‘Bruno’ fatti con i frutti di mare, il riso al curry con gli scampi (preparato dalle mani esperte dal cuoco del Bangladesh), trofie e lasagnette, pesto e scampi, pesce in crosta di sale, scampi al sale, grigliate miste, incredibili catalane di crostacei.

Dove: Via Guidoni, 42

Ristorante Il Gambero Rosso

Situato nel caruggio principale di Vernazza, il Gambero Rosso è famoso per la cucina estrosa e creativa, unita alla tradizione ligure.

Le sale colorate e curate del ristorante predispongono a provare acciughe provenienti dal pescato locale, padella di cozze di Portovenere, mousse di baccalà con patate, frittelle con la pastella, trofie al pesto, paccheri alla Gambero Rosso con filetti di triglia, spaghetti ai frutti di mare, branzini, orate, ricciole, scampi e pesce sfilettato nel crudo, zuppe di pesce di scoglio con pomodori locali.
Da segnalare la piccola cantina, dedicata a vini del territorio.

Dove: Piazza Marconi, 7

Trattoria da Sandro

La Trattoria da Sandro si trova nel centro di Vernazza, lungo la via principale del paese.

Dispone di una sala interna e dehor all’esterno e propone cucina di pesce: acciughe al limone, muscoli ripieni con pomodoro, insalata di polpo, trenette al pesto, spaghetti con cozze e vongole, pansotti con salsa di noci, il famoso tegame di Vernazza con patate, acciughe di Monterosso marinate al limone e acciughe ripiene alla genovese.

Dove: Via Roma, 60

Street Food

Pippo a Vernazza

Propongono un innovativo sistema di ristorazione veloce, con prodotti di qualità locali a km 0.
Un concept rapido e soprattutto “Plastic Free”, servono la pasta, i secondi di pesce e le focacce all’interno di food box biodegradabili che mantengono i cibi caldi per due ore. Le trofie al pesto ed un calice di vino bianco sono l’accoppiata perfetta.

Dove: Via Gavino, 28

Ristoranti

A Cantina de Mananan

Un locale intimo e caratteristico, definita un’osteria con cucina, incentivata sulla tradizione ligure, da provare gli antipasti che vanno dai crudi di pesce alle acciughe proposte in diverse varianti, come le marinate, le salate, al limone o varietà in carpione.

Per i primi piatti le specialità sono i testaroli al pesto, i pansotti alla salsa di noci e gli spaghetti ai frutti di mare.

Per i secondi piatti consigliati sono il coniglio alla ligure e pesce fresco locale cucinato in padella alla Mananan.

Dove: Via Fieschi, 117

Dau Tinola

Si trova nella piazzetta che si apre sul caruggio principale. Propone cucina tradizionale ligure, antipasti come aggiughe ripiene, crudità di tonno, muscoli ripieni. Tra i primi: spaghetti Dau Tinola, spaghetti di mare con i gamberoni, trenette al pesto, tagliolini all’astice; tra i secondi: grigliata mista di pesce, pesce al forno con patate alla ligure, tagliata di tonno. Consigliamo personalmente il delizioso tiramisù.

Dove: Via Fieschi, 31

Trattoria Cecio

Trattoria molto caratteristica poco lontana dal centro storico ma con vista eccezionale. La sala è molto rustica ma allo stesso tempo molto accogliente, da provare assolutamente l‘antipasto di mare, il risotto della casa servito in un bel pentolone fumante, il risotto alla Cecio che viene portato al tavolo in una pignata appena tolta dal fornello e la tagliata di tonno, e per concludere un buonissimo dolce delle Cinque Terre come la monterossina composta da una squisita crema pasticciera e uno strato di cioccolato, oppure una torta all’arancia fatta in casa.

Dove: Via Serra, 58

Street Food

Km 0

Nel cuore del borgo di Corniglia si trova Km 0, piccolo locale con pochi tavoli. Propone prodotti tipici della zona e zone limitrofe: salumi, formaggi, composte, sottoli, da combinare in focacce, panini, taglieri, insalate: per esempio panini acciughe e burro, oppure con pecorino, pancetta e paté di olive, bruschette con verdure grigliate.
Alternative per vegani ed intolleranti al glutine. Oltre a questo, propone ottimi cocktail e ottime colazioni.

Dove: Via Fieschi, 151

Food and Sea

Si trova lungo la strada che dalla stazione dei treni porta al borgo. Propone pizze, panini, bruschette e anche piatti di mare, consigliate le acciughe di Monterosso condite con olio e limoni, l’insalata di mare (meglio se accoppiata alla bruschetta), le trofie al pesto (piatto ligure per eccellenza) , gli spaghetti ai frutti di mare e il fritto misto di calamari. Tra i vini spiccano i ‘Doc’ delle Cinqueterre. Per chi desidera consumare un pasto più veloce ci sono anche ben 20 tipi di pizze, focacce calde, panini, bruschette e insalate.

Per i turisti, specialmente quelli anglosassoni, Food and Sea propone al mattino, un servizio di colazione-breakfast in stile ‘inglese’: latte e cereali, omelette con prosciutto, uova strapazzate con salsiccia o bacon e naturalmente latte e fette biscottate con burro e marmellata.

In più gode di una terrazza favolosa vista mare.

Dove: Via della Stazione, 20

Ristoranti

Cappun Magru

Il cappon magro è un antico piatto tradizionale a base di pesce e verdure, e qui è al suo massimo. Questo posto è conosciuto anche per i suoi fantastici panini: c’è quello con il polpo alla zavorrista (il nome deriva dagli zavorristi, coloro che, immergendosi, tiravano su le pietre necessarie per la zavorra ma anche i polpi che poi venivano cucinati direttamente sull’imbarcazione), il panino con baccalà humus e bietoline o il panino con acciughe di Monterosso, pomodori e cipolle al forno. Qui meritano anche i dolci e i vini locali.

Dove: Via B. Riccobaldi, 1 

Trattoria dal Billy

Si trova nella parte alta di Manarola. Nelle due sale interne e nella terrazza si possono gustare il pesce del giorno e i prodotti dell’orto, pasta fresca e dolci fatti in casa.

Per i buongustai e per chi desidera una sintesi dei sapori proposti, da provare l’antipasto di mare dove almeno 12 portate, tra calde e fredde, daranno un assaggio delle migliori specialità di mare, combinate con gli aromi delle erbe liguri e impreziosite dalla fantasia.

Tra i primi piatti spiccano i tagliolini alla Billy, Piatto che fa ormai parte della tradizione del locale, pasta fresca trafilata al momento con crostacei e peperoni per un abbinamento tanto inconsueto quanto unico, un’esperienza per il palato.

Per quanto riguarda i secondi piatti, i muscoli ripieni sono un altro piatto classico della tradizione ligure, da sempre, le cozze, dette muscoli, vengono arricchite da un ripieno aromatico e lasciate cuocere lentamente in un guazzetto di pomodoro saporito e lievemente piccante. La “scarpetta” con pane casereccio in questo caso e d’obbligo!

Dove: Via A. Rollandi, 122

Il Porticciolo

Si trova nelle via principale di Manarola, poco lontano dal mare. Nelle due sale interne (100 posti) o in veranda (40 posti), è possibile degustare un pranzo o una cena a base di pesce e piatti tipici.
Nel menu del Porticciolo troviamo cocktail di gamberi, pesce spada affumicato, polpo alla savoiarda, muscoli, calamari ripieni, taglierini all’astice, pappardelle al pesce spada, grigliate miste, batti-batti e un’ottima scelta di vini.

Dove: Via Birolli, 92

Street Food

Nessun Dorma

Questo locale merita il primo posto sul podio, dopo averlo provato personalmente non posso far altro che consigliarlo ad ogni ora del giorno, pranzo, aperitivo, cena ed esperienze inlcuse (Pesto e Wine Experience).

Quello che fanno è combinare tutti i sapori tradizionali, il menù è semplice e genuino, basato sulla cucina mediterranea, ogni giorno utilizzando prodotti freschi come pane, pomodori e molta frutta di stagione! Assaggia la cucina locale, i piatti sono semplici, bruschette, taglieri con salumi e formaggi, insalate, focacce e molto altro. Pensate che sulla terrazza del locale c’è persino un piccolo orto.

L’atmosfera al Nessun Dorma è molto informale e amichevole. I posti a sedere sono all’aperto (ma è ombreggiato), la musica di sottofondo rende l’atmosfera perfetta e il tutto incorniciato da una splendida vista dall’alto su Manarola.

Alcuni consigli per rendere la tua esperienza perfetta:

  • Nessun Dorma non accetta prenotazioni
  • All’ora di pranzo si dovrà fare un po’ di fila, ma ne vale assolutamente la pena, giuro! Magari arriva 15 minuti in anticipo prima dell’ora di punta.
  • Richiedi un tavolo sul lato destro per la migliore vista!
  • È meno affollato a metà pomeriggio dopo l’ora di punta del pranzo e prima della folla per la cena / tramonto.
  • Puoi anche prenotare un corso privato sulla preparazione del pesto o una degustazione di vini fuori orario.
  • Al ristorante si paga solo in contanti!

Dove: Località Punta Bonfiglio

Fooderia

Lo street food da provare! Grande varietà di panini (anche vegetariani), consigliatissimo il panino con pane al nero di seppia. Per quanto riguarda i ripieni è difficile selezionare il migliore, puoi scegliere tra:

  • polpo, pomodoro, insalata, cipolla croccante, salsa al peperone e olio
  • speck di pescespada, insalata, caprino, erba cipollina, lime e olio
  • acciughe sott’olio, insalata, pomodoro, mozzarella e pesto
  • gamberoni, insalata, cipolla croccante e salsa cocktail
  • polpo, insalata, stracciatella, pomodori e pesto

Prendi il tuo panino da asporto e gustalo dove vuoi, magari in un bel posticino vista mare oppure nell’area pic nic vicino al cimitero di Manarola con vista panoramica.

Dove: Via Renato Birolli, 82

Ristoranti

Dau Cila

Si trova a pochissimi passi dal mare di Riomaggiore, la sala del locale è accogliente, con pietra a vista e decorazione moderna.

Dau Cila  porta avanti con orgoglio, passione, impegno e professionalità la cucina casalinga di alto livello, prediligendo i tipici piatti liguri di mare e di terra della dieta mediterranea, l’eccellenza degli ingredienti, proponendo i sapori e i profumi unici di questa sottile striscia di terra baciata dal sole e lambita dal mare.

La struttura del Ristorante Enoteca, completamente rinnovata, è molto accogliente e curata nei particolari, l’ ubicazione dei tavoli sia all’interno che all’esterno, consente ai clienti confort e relax.

Dove: Via San Giacomo, 65 

Rio Bistrot

La terrazza panoramica dalla quale poter ammirare lo splendido mare delle Cinque Terre è sicuramente un elemento che dona fascino al locale di Manuel Germani. A questo si aggiunge il contorno di questo delizioso borgo che regala scorci incantevoli.

Qui però la location e l’ambiente curato vanno di pari passo con la cucina di Luca Tonelli basata in primis sul pescato sempre freschissimo che viene preparato in ricette che tendono a esaltarlo con un occhio sempre rivolto alla tradizione locale: calamari gratinati su purea di ceci, baccalà su purea di sedano rapa, tartare al salmone, raviolini di bottarga con pesto, lasagnette alla curcuma e frutti di mare, filetto d’orata con verdure. Carta dei vini con referenze regionali, italiane e francesi.

Dove: Via San Giacomo, 10

Street Food

Il Pescato Cucinato

La friggitoria Il Pescato Cucinato a Riomaggiore offre il classico fritto con pescato locale. Il pesce pescato dal marito della proprietaria viene proposto fresco e gustoso in abbondanti fritture Street Food.

Un’ottima idea per gustare fritture di calamari, gamberi, paranza, acciughe, baccalà, verdure in pastella, patatine e tutto ciò che offre il mare a seconda della stagione.

Particolarmente consigliato è il cono di fritto misto (con pesce, calamari, verdure e/o patatine).

Ideale per il take away e per gustare il sapore unico di questa prelibatezza ligure, magari per una bella passeggiata tra i caruggi.

Dove: Via Cristoforo Colombo, 199

Tutti Fritti

Se desideri spizzicare qualcosa mentre cammini, non posso non consigliarti questo street food strepitoso, deliziosi calamari, merluzzo e acciughe sono tra i migliori piatti da assaggiare da Tutti Fritti. Puoi anche optare di prendere cibo e bevande da asporto per godertelo sugli scogli al porticciolo, magari al tramonto.

Dove: Via Colombo, 161

Locanda Tiabuscion

Un locale moderno e luminoso, che propone pasta e pane fatti in casa da grani selezionati, ottimo il menu degustazione di pesce, ma altrettanto valide le proposte di carne. C’è un’ampia scelta di vini locali.

Dove: Via Nostra Signora della Salute, 114 – Volastra

La Posta 

Situato nel centro cittadino di La Spezia, il ristorante La Posta è molto conosciuto per la sua eleganza. La prerogativa non si riferisce soltanto alla bella mise en place o al tenore del cibo proposto, ma riguarda in maniera diretta la scenografia degli interni. Alle pareti e sugli arredi figurano dipinti e sculture d’autore che periodicamente vengono sostituiti con altri del medesimo valore. Quella dell’arte contemporanea, in realtà è la grande passione di Claudio Mazzoni, il proprietario del locale, che sovrintende al ricevimento e al servizio dei clienti.

La cucina è piacevolmente ispirata ai classici di mare, tra i piatti consigliati spiccano: cappelleti di gamberoni con bisca alla liquirizia, tortelli di patate con merluzzo nero e salsa alle olive, crudo di gamberi rosa del tigullio, carpa e dentice con germogli di ravanello, il guazzetto di moscardini, le bavette astice e agrumi, il ‘ciuppìn’, cioè la zuppetta alla ligure. Buona l’offerta dei formaggi e ottima la carta dei vini.

Dove: Via G. Minzoni, 24 – La Spezia

Ristorante Palmaria

Il ristorante Palmaria, fiore all’occhiello del Grand Hotel Portovenere, ha sede in una spettacolare veranda che si affaccia sull’Isola Palmaria e il borgo di Porto Venere, a 50 mt dal porticciolo da cui partono i traghetti per Cinque Terre e le altre magnifiche località della Riviera Ligure di Levante. Gli ospiti si ritroveranno come all’interno di un veliero contemporaneo che sta per salpare verso l’orizzonte.

La preferenza per le cotture leggere, capaci di restituire il prodotto in purezza, la scelta di materie prime biologiche sono il loro punto di forza. L’ampliamento del menù vegetariano e le proposte gluten free accoglieranno le eccellenze delle regioni confinanti. L’Appennino Tosco Emiliano e la Liguria con le loro perle gastronomiche, sono le fonti principali di ispirazione.

Dove: Via Giuseppe Garibaldi, 5 – Porto Venere

Ristorante Portivene

Ristorante nel carrugio con estensione nel fronte mare, location privilegiata e romantica. Tra i piatti consigliati spiccano: le Acciughe in Scabeccio, i Pici del matto: pici di pasta fresca, grana, muscoli, acciughe, aglio, olio e peperoncino e la Frittura del Golfo: fatta di calamari, gamberi e acciughe.

Dove: Via Giovanni Capellini, 94 – Porto Venere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *